Il nome dell’ultimo virus individuato da Symantec è Crisis. Il virus multipiattaforma non è certo un nome nuovo nel campo dei codici malevoli. Quando è stato scoperto, si trattava di un virus in grado di colpire solo il sistema operativo Mac OS X, ora però si è “evoluto” e spaventa gli utenti Windows, Mac e anche smartphone e macchine virtuali. Il virus che ha fatto salire l’allarme nelle case di sicurezza informatiche è Crisis, un malware appartenente alla categoria dei rootkit. La sua peculiarità è la capacità di infettare ogni genere di sistema operativo e macchina virtuale. Crisis inganna l’utente spacciandosi per un installer di Adobe Flash Player, facendosi strada così nel computer e negli smartphone delle vittime. Ovviamente il programma non ha niente a che fare con Flash, ma inizia subito a tracciare le informazioni personali e sensibili degli ignari utenti. Crisis è in grado di “spiare” ogni genere di operazione effettuata dall’utente: navigazioni Web, conversazioni di Skype, messaggi di chat istantanee, mail… Un file autorun.inf riesce inoltre ad infettare ogni dispositivo o memoria collegato via USB al PC infetto, in questo modo gli utenti stessi contribuiscono inconsapevolmente alla diffusione del virus. Oltre ai computer e agli smartphone con Windows Mobile, il virus riesce anche a colpire le virtual machine realizzate con il software di VMWare, tutto ciò lo rende ancora più pericoloso. Essendo realizzato in Javascript, il codice maligno riesce ad individuare il sistema operativo in uso e ad adeguarsi allo stesso. I metodi con cui il virus si espande sono i drive USB, le VMware virtual machine e attraverso i device con Windows Mobile. “The threat uses three methods to spread itself: one is to copy itself and an autorun.inf file to a removable disk drive, another is to sneak onto a VMware virtual machine, and the final method is to drop modules onto a Windows Mobile device.” Nonostante Crisis rappresenti una minaccia concreta, al momento conforta la sua diffusione non altissima. Al momento sono stati contati 21 computer infetti in tutto il mondo, Italia compresa. Si tratta di una minaccia da non sottovalutare, fate quindi molta attenzione ad installare il plugin Flash Player solo dal sito ufficiale di Adobe e munitevi di un antivirus aggiornato. Data la diffusione di virus per i sistemi operativi mobile, è anche importante scaricare un antivirus per smartphone e tablet in modo da tenere al sicuro i propri dispositivi da ogni genere di virus, malware, trojan, rootkit ecc.
Be Sociable, Share!